Piergiorgio Viti. Aperto per inventario. A Casa dell’Upupa.

Sabato 5 ottobre 2019 Casa dell’Upupa ha aperto i suoi battenti a Piergiorgio Viti professore di lettere e poeta. La sua ultima opera si intitola “Aperto per Inventario” ed è stata presentata nell’anno in corso al salone del libro di Torino in una elegante veste editoriale che reca, in copertina,  un’ opera di Ilario Fioravanti. Piergiorgio Viti è autore intelligente e sensibile. Ha pubblicato la sua prima raccolta, “Accorgimenti”,  nel 2011, cui ha fatto seguire, nel 2015, “Se le cose stanno così”. Ha scritto per il teatro “La fiabola di Virginio e Virgilio” e “I sogni di Ray”, in teatro si è anche esibito nel tributo a Sergio Enrico intitolato “La voce dell’uomo”. Nel piacevole pomeriggio trascorso alla casa dell’Upupa il nostro autore, introdotto con sapienza da Dorinda Di Prossimo, ha recitato alcune poesie tratte appunto da “Aperto per inventario”. La lirica del nostro autore è orizzontale poiché indaga situazione quotidiane e semplici, consuete, una gelataia che a fine giornata sistema le coppette del gelato, un portiere di notte che si racconta storie pur di non chiudere gli occhi. C’è però anche la verticalità dell’immaginarsi, da parte dell’autore, come attore famoso o campione di tennis. Il tutto declinato con semplicità e grazia ma anche con un esercizio di  introspezione che fa riflettere l’ascoltatore. Gli amici e appassionati che si sono ritrovati a casa di Ilario hanno avuto anche il piacere di ascoltare i virtuosismi alla fisarmonica di Tiziano Paganelli. Come sempre è stata attenta padrona di casa Adele Briani Fioravanti.

Scritto da stefano.scarpellini il 06 Ott 2019 in Calendario, Casa dell'Upupa, Eventi, Eventi-eventi, News

indietro