Paesaggio e fotografia: conversazione con Guido Guidi

Venerdì 19 maggio 2017 a Sorrivoli, presso la casa studio di Ilario Fioravanti, ha avuto luogo un incontro con Guido Guidi, cesenate fotografo e accademico, pioniere della nuova fotografia italiana di paesaggio. Guidi svolge  la professione di fotografo con particolare attenzione al paesaggio, in particolare al paesaggio marginale, quasi minimalista, fatto di strade,  di edilizia industriale ed anche spontanea, di segni dell’uomo nelle periferie. Si tratta di un percorso fotografico che scava nel tempo questi segni lasciati dall’uomo sul paesaggio. Guidi svolge anche attività accademica e divulgativa. Le sue antologiche, come quella intitolata “Veramente”, hanno fatto il giro d’Europa toccando Parigi, Amsterdam e Ravenna. Si tratta di opere fotografiche che esprimono la poetica dell’autore fondata sulla silenziosa osservazione del paesaggio nei suoi aspetti minimalisti. L’incontro ha visto anche la presenza di Emanuele Benini, in rappresentanza del gruppo fotografico 93, che ha parlato delle ultime pubblicazioni del gruppo stesso dedicate al paesaggio. Il gruppo 93   è un’associazione culturale fondata nel 1993 composta da appassionati e professionisti della fotografia che, da oltre 20 anni, è attiva nel comune di Cesena e opera affinché i propri soci possano condividere l’interesse per la fotografia, portando avanti numerose iniziative. Negli ultimi anni ha ideato e promosso progetti per la divulgazione del linguaggio fotografico con la produzione di mostre, pubblicazioni e ricerche fotografiche. Propone inoltre corsi teorico-pratici, laboratori, incontri con autori, seminari e convegni in collaborazione con istituzioni. All’incontro hanno anche partecipato Massimo Bulbi, sindaco di Roncofreddo e Mariano Sartore, Università degli studi di Perugia, esperto di progettazione urbanistica e riqualificazione urbana. La giornata è stata voluta e  organizzata da Adele Briani che, come sempre, ha saputo proporre ai tanti  amici di Ilario intervenuti una tematica  di grande interesse che coinvolge la cultura, l’arte, l’accademia, attraverso l’opera di rappresentanti della terra di Romagna.

Scritto da stefano.scarpellini il 02 Ago 2017 in Calendario, Casa dell'Upupa, Eventi, Eventi-eventi, News

indietro