Incontri di Casa dell’Upupa. “Esploratori perduti”. Sabato 18 ottobre 2014.

Il suggestivo ambiente di casa dell’Upupa ha visto protagonista il dottor Stefano Mazzotti, direttore del Museo di Storia Naturale di Ferrara, autore di ricerche nel campo dello studio dell’incidenza del clima sulle popolazioni animali, studioso della fauna e della sua conservazione. Il dottor Mazzotti, che è anche vicepresidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica, ha presentato il suo libro “esploratori perduti”. Si tratta di un interessante studio storico sulle esplorazioni scientifiche nel campo della biodiversità realizzate da scienziati italiani nell’ottocento. Questo secolo ha visto tanti studiosi italiani, geografi, zoologi, botanici, etnoantropologi, accumunati dal desiderio di cimentarsi nell’esplorazione e nella conoscenza delle “terre incognite”. Uomini anche spinti da motivazioni diverse intraprendono, in tale secolo, viaggi straordinari in continenti inesplorati: Orazio Antinori in Eritrea ed Etiopia; Odoardo Beccari a Borneo; Elio Modigliani a Sumatra; Luigi Robecchi Brichetti in Somalia; Luigi Maria D’Albertis in Nuova Guinea. Molti prestigiosi istituti scientifici e musei italiani promuovono e finanziano tali spedizioni. Il libro descrive le esperienze ma anche i pensieri e i sentimenti di questi uomini che hanno incarnato veramente la figura dell’esploratore. Numerosi brani  del libro sono stati  magistralmente letti dal professor Antolini, docente e amico dell’autore. Al termine Celeste e Matilde Pirazzini,  hanno intrattenuto la platea degli amici intervenuti con un repertorio di suggestive cante in dialetto romagnolo. La loro interpretazione ha, come sempre, affascinato gli amici presenti.

Scritto da stefano.scarpellini il 19 Ott 2014 in Eventi-eventi

indietro