ALESSANDRA RUFFINO

IL TROMPE-L’OEIL TRA VERITÀ E VANITÀ
Un percorso per immagini a margine del libro Vanitas vs Veritas
sabato 16 novembre 2013, ore 17

vanitasvsveritasweb

Alessandra Ruffino prenderà le mosse dal suo libro, Vanitas vs Veritas. Caravaggio, il liuto, la caraffa e altri disincanti (Allemandi 2013), per riflettere sui rapporti tra verità e vanità, tra incanto pittorico e disinganno filosofico, tra apparenza illusoria e contemplazione della relatività del tutto.
Tramite un seducente contrappunto di immagini e parole si cercherà di delineare un percorso vòlto a metter in luce le ambigue meraviglie della pittura d’inganni da fine Quattrocento a oggi, suggerendo qualche spunto per una visione minimamente diversa degli «inganni ad arte» e degli intrecci che legano i differenti linguaggi: pittura, letteratura, filosofia…

Alessandra Ruffino, dottore di ricerca, membro del Centro Studi Archivio Barocco diretto da Marzio Pieri all’Università di Parma, dove si è formata, studia da sempre i rapporti tra arti figurative e letteratura. Ha lavorato per otto anni all’Università di Torino sotto la guida di Marziano Guglielminetti; ha firmato decine di contributi storici e critici, tra cui si ricordano la prima edizione moderna dei Grotteschi del Lomazzo (2006), Il Passaggio per Italia di Federico Zuccari (2007), gli studi iconografici per La Galeria del Marino (2004) e per l’editore Nino Aragno il saggio Ideogrammi per un viaggio nell’anima in Barocco (2010). Giornalista pubblicista, è attiva nell’ambito della divulgazione, come consulente di musei, istituzioni pubbliche e private, e nell’editoria.

Scritto da Massimo Balestra il 18 Ott 2013 in Calendario, Casa dell'Upupa, Eventi-eventi

indietro